Michelin Logo

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano ad erogare i nostri servizi. Per saperne di piu'

Approvo

In informatica i cookie HTTP (più comunemente denominati Web cookie, tracking cookie o semplicemente cookie) sono righe di testo usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti che accedono al server, come ad esempio siti web preferiti o, in caso di acquisti via internet, il contenuto dei loro "carrelli della spesa".

Nel dettaglio, sono stringhe di testo di piccola dimensione inviate da un server ad un Web client (di solito un browser) e poi rimandati indietro dal client al server (senza subire modifiche) ogni volta che il client accede alla stessa porzione dello stesso dominio web. Il termine "cookie" – letteralmente "biscotto" – deriva da magic cookie (biscotto magico), concetto noto in ambiente UNIX che ha ispirato sia l'idea che il nome dei cookie HTTP.

Ogni dominio o sua porzione che viene visitata col browser può impostare dei cookie. Poiché una tipica pagina Internet, ad esempio quella di un giornale in rete, contiene oggetti che provengono da molti domini diversi e ognuno di essi può impostare cookie, è normale ospitare nel proprio browser molte centinaia di cookie.

Ragazzon Logo

Italian English French German Spanish

AUDI R8 SPYDER: LA NUOVA “OPEN AIR” DEI QUATTRO ANELLI

Dal 25 marzo al 3 aprile, il mondo dell’auto ha puntato i riflettori sullo Jacop Javists Convention Center, dove si è tenuto il New York International Auto Show 2016, il salone dell’automobile annuale che, insieme a quello di Detroit e di Los Angeles, è uno dei più importanti degli Stati Uniti.

Durante questo evento, dove prestazioni, lusso e piacere della guida sportiva sono valori molto apprezzati, Audi ha svelato in anteprima mondiale la nuova R8 Spyder, il modello roadster che segue di qualche mese il lancio della seconda generazione della supercar di Ingolstadt e che, finalmente, dopo le foto spia delle ultime settimane, si è potuta ammirare senza camuffamenti.

Rispetto alla versione coupé, la nuova “open air” ha come differenza principale l’adozione della capote in tela fenoassorbente, disponibile nei colori nero, rosso o marrone e ripiegabile tramite azionamento elettroidraulico, anche in marcia, fino ad una velocità massima di 50 km/h, impiegando 20 secondi per aprirsi o chiudersi. La capote confluisce in due pinne, che mettono il tessuto in tensione e si armonizzano perfettamente con il design atletico della supercar. L’alloggiamento della capote si trova dietro i sedili ed è caratterizzato da un grande sportello con tre feritoie di ventilazione per lato.

      

Nonostante il tettuccio in tela e il suo meccanismo di funzionamento (peso totale 44 kg), l’auto ha una massa complessiva di 1.612 kg a secco, grazie al telaio Audi Space Frame (ASF), sofisticato, leggero e resistente, con struttura multimateriale in alluminio e fibra di carbonio, che testimonia tutto il potenziale dinamico. I tecnici Audi hanno irrobustito alcuni elementi strutturali, al fine di rendere la vettura sicura e rigida anche in assenza del tetto, con interventi sui longheroni sotto le portiere, sui montanti anteriori e sulla cornice del parabrezza, aumentando così la rigidità torsionale della struttura del 50%, rispetto alla generazione precedente. Tutto questo consente risultati d’eccellenza sia nel campo della sicurezza, in caso d’incidente, sia in quello dell’acustica: la capote chiusa garantisce un ottimo isolamento termico e acustico, mentre “en-plein-air” promette emozioni allo stato puro e la percezione di un sound più intenso del vigoroso motore. «Con una risposta all’acceleratore istantanea, una ripresa rapida e un sound inimitabile, il 5.2 V10 FSI aspirato della nuova Audi R8 Spyder assicura emozioni allo stato puro», afferma Stefan Knirsch, membro del Consiglio di Amministrazione per lo sviluppo tecnico. «Rispetto a R8 Coupé il sound della sportiva high performance scoperta è adesso ancora più intenso e percepibile».

L’affascinante, ricco e potente suono del motore è enfatizzabile, a richiesta, da un impianto di scarico sportivo con terminali in nero lucido, che consente un’esperienza di guida ancor più coinvolgente.

Un comfort maggiore è dato dalla presenza di un frangivento in tessuto sintetico, che riduce il riflusso dell’aria nella zona della testa e delle spalle, ed un lunotto in vetro, incassato nella paratia, che può essere estratto o fatto rientrare: se tutti i cristalli sono sollevati durante la marcia, il vento scivola sopra la carrozzeria senza provocare turbolenze. 

L’abitacolo della nuova open air dei Quattro Anelli è proteso in avanti, con i passaruota molto pronunciati e il posteriore allungato (per la presenza del motore), dove si trova l’inedita presa d’aria centrale, con annessa griglia che unisce idealmente i due gruppi ottici. Rispetto al modello precedente è più corta di 14 mm (4.426 mm) ed è più larga di 36 mm (1.940 mm), mentre restano invariate l’altezza e il passo. La larghezza è accentuata dalle linee orizzontali del frontale e del posteriore e dalla presenza del single frame basso e largo, con la griglia a nido d’ape. I proiettori cuneiformi, ciascuno composto da 37 diodi luminosi, producono una luce  a LED intensa e chiara, mentre sono opzionali le luci laser (riconoscibili dalla fascia anodizzata blu illuminata all'interno del proiettore), che garantiscono massima visibilità e portata del fascio luminoso, contribuendo così ad una maggiore sicurezza durante la guida notturna. Di serie sono anche gli indicatori di direzione dinamici, sulla zona posteriore.

      

La nuova Audi R8 Spyder assicura prestazioni straordinarie grazie al V10 5.2 aspirato a doppia iniezione da 540 CV e 540 Nm di coppia, abbinato ad una trasmissione S Tronic a doppia frizione e 7 rapporti, azionabile da un sistema a comando elettrico (by wire), e alla trazione integrale Quattro, provvista di differenziale meccanico al posteriore. Queste combinazioni permettono alla vettura di raggiungere una velocità massima di 318 km/h ed uno sprint da ferma in 3,6 secondi. Apprezzabile è anche la consistente diminuzione dei consumi dichiarati, grazie agli ingegneri Audi che hanno lavorato molto per ottimizzare l’efficienza della sportiva “scoperta”: 11,7 litri/100 km, ossia il 10 % in meno rispetto alla versione precedente, ed emissioni di 277g/km di CO2.

Per quanto riguarda la dinamica di marcia, il conducente può intervenire sui settaggi di tutti i sistemi di guida attraverso l’Audi Drive Select: sono disponibili quattro diverse modalità di assetto (Comfort, Auto, Dynamic e Individual), alle quali si aggiungono altre tre impostazioni (Dry, Wet e Snow), se si sceglie l’optional del volante in pelle Perfomance R8. Questi rendono l’handling della vettura ancora più preciso e stabile, in grado di adattarsi perfettamente alle diverse condizioni del fondo stradale.

Interessante è anche l’impianto frenante con pinze a 8 pistoncini all’anteriore e 4 al posteriore e dischi autoventilanti e forati con design a “onda”. Di serie la nuova R8 Spyder è dotata di cerchi da 19”, con pneumatici misti (245/35 anteriori e 295/35 posteriori), ma a richiesta sono disponibili i cerchi da 20 pollici e i dischi carboceramici, più leggeri, resistenti ed in grado di assorbire maggiori sollecitazioni.

Una volta a bordo, il conducente e il passeggero sono accolti da comodi sedili sportivi, in pelle con impuntura a losanghe (a richiesta), o a  guscio, dalla forma sagomata, per un maggior sostegno laterale.

      

La ricca dotazione include tecnologie di prestigio, come l’Audi Virtual Cockpit, con schermo Lcd da 12,3 pollici e grafica 3D personalizzabile, l’Audi Connect, per i collegamenti a internet con LTE, l’Audi Phone Box (che collega il cellulare all’antenna di bordo e lo ricarica per induzione), l’Audi smartphone Interface, per  essere sempre connessi con il proprio smartphone e visualizzare i contenuti del telefono sul Virtual Cockpit, e l’impianto audio della Bang & Olufsen, che prevede 13 altoparlanti, di cui due sono integrati nei poggiatesta, per offrire un suono eccellente e massima fedeltà di riproduzione, anche a capote aperta.

Il sistema di navigazione MMI Plus con MMI Touch comprende una ricerca a testo libero e può essere pilotato con i comandi al volante, mediante il terminale MMI (sulla console del tunnel centrale) o con comandi vocali, che risultano essere comodi e precisi, grazie ai tre piccoli microfoni sistemati nelle cinture di sicurezza.

Tutti i comandi della nuova Audi R8 Spyder sono orientati verso il conducente, che può gestire le principali funzioni direttamente dal volante, mediante tasti multifunzionale e tasti satellite, senza necessità di staccare le mani dal volante o distogliere lo sguardo dalla strada.

Grazie alla lavorazione, pressoché manuale, della nuova sportiva open air, i clienti possono personalizzare sia gli interni, sia gli esterni: gli elementi applicati sulla carrozzeria, come lo spoiler anteriore, il diffusore e i nuovi sideblade, possono essere forniti anche in carbonio. Inoltre, in esclusiva, si può optare per il nuovo colore di carrozzeria marrone Argo opaco, che si aggiunge agli altri dieci disponibili.

L’assemblaggio della nuova sportiva high performance in variante scoperta avverrà nello stabilimento di Neckarsulm, nell’aria industriale “Audi Böllinger Höfen”.

Il brand dei Quattro Anelli scrive così una nuova pagina nella storia dei successi dell’R8, iniziata nel 2007, quando fu lanciata la prima generazione, nella versione coupé, e proseguita nel 2010 con la prima versione roadster. Infatti, la nuova R8 Spyder è una superlativa combinazione di bellezza accattivante, tecnologie all’avanguardia e performance elevatissime, che dovrebbe emulare il cammino della precedente generazione, che ha conquistato 27.000 clienti nel mondo.

La prevendita della supersportiva della Casa di Ingolstadt, dallo stile aggressivo ma elegante e dall’aspetto di un felino sempre pronto a scattare, inizierà a maggio, mentre il lancio sul mercato è atteso per fine estate, ancora in tempo per godersi la guida con il vento tra i capelli..

 

 

Ti è piaciuto l'articolo e vuoi scoprire di più sul pianeta Audi? Condividi con noi la passione per questo marchio, oltre 4.000 argomenti tecnici e tanto altro ti aspettano all'interno del Forum di Inaudita.com

To all friends of Inaudita.com in the world! You can now read the contents of our blog and of our forum just clicking the flag corresponding to your language!

Liebe Freunde in der Welt von Inaudita.com! Sie können jetzt den Inhalt von unserem Forum und von unserem Blog nur mit einem Klick auf die Flagge, die auf Ihrer Sprache entspricht, lesen!

Vota questo articolo
(6 Voti)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ospiti : 65 Ospiti online Bloggers : Nessun blogger online

© Copyright 2003 - 2018 Inaudita.com 
All Rights Reserved
Webmaster Mattia Bernasconi

Vai all'inizio della pagina